stelle

Cameron Douglas: reclusione più lunga dopo il possesso di droga in prigione

Anonim

Altri quattro anni e mezzo di carcere

Nessuna traccia di purificazione: anche in prigione, Cameron Douglas non riusciva a tenere le mani lontane dalla droga. Ora il figlio dell'attore Michael Douglas deve trascorrere altri quattro anni e mezzo dietro le sbarre - oltre ai cinque anni che sta attualmente servendo. Un giudice di New York ha condannato di nuovo il 33enne Douglas per possesso di sostanze vietate, come riportato tra l'altro dal "New York Post". Il carcere imposto nell'aprile 2010 per traffico di droga è quindi quasi raddoppiato.

"Mi vergogno", ha detto Cameron Douglas poco prima del verdetto. Ma neanche quello, né una lettera scritta a mano che implorava Douglas per "la capacità di costruirmi e ottenere gli strumenti per modellare il mio futuro", ha aiutato il figlio del premio Oscar.

Il giudice Richard Berman non ha mostrato pietà, ha descritto Douglas come "spericolato, distruttivo e provocatorio" e ha anche pagato la multa con una multa di 4.000 dollari, l'imposizione di un trattamento di detenzione immediato in carcere e un divieto di due anni di visitare la sua famiglia. Douglas ha "distrutto la più grande opportunità della sua vita", ha aggiunto Berman.

I membri della famiglia presenti sono rimasti scioccati dal verdetto, secondo il "Post". La madre Diandra Douglas aveva perseguito il verdetto con espressione inorridita e si ruppe in termini di estensione della frase in lacrime. Né Michael Douglas né sua moglie Catherine Zeta-Jones erano presenti in aula.

Fonte: dpa