stile

Cameron Russell: un modello nella lotta contro i cambiamenti climatici

Anonim

L'industria della moda a livello mondiale e la protezione del clima - a prima vista, questo non combacia perfettamente. Ma la modella americana Cameron Russell la vede diversamente. "Per quanto riguarda la protezione del clima, l'industria della moda può certamente assumere una posizione di leadership", spiega il 28enne in un'intervista a "H & M Magazin". Con l'aiuto di brevi video su Internet e come corrispondente per la rivista di moda "Vogue", cerca di sensibilizzare gli amanti della moda sui pericoli del cambiamento climatico.

"Possiamo fare la differenza"

Ma anche con Russell ci è voluto del tempo prima che scoprisse l'attivista in se stessa. "Ho pensato a lungo, amico, non voglio leggere sull'ambiente, è troppo deprimente, è troppo grande, troppo pazzo, e comunque non posso aiutarlo", ha detto alla rivista.

Secondo lei, la dimensione dell'industria della moda è la ragione per cui l'industria può svolgere un ruolo pionieristico nel campo della protezione del clima. "È un'industria del consumo, e tutti noi che ci lavoriamo sono molto, molto creativi, facciamo cose che tutti pensano e tutti indossano, le persone si sentono personalmente connesse ed emotivamente coinvolte in queste cose. E questo significa per noi che possiamo davvero fare la differenza ", ha detto Russell, che gestisce regolarmente la passerella per famose case di moda come Chanel, Louis Vuitton e Marc Jacobs.